venerdì 8 marzo 2013

come tingere la stoffa!!!!

Per prima cosa mettere a bollire l'acqua col sale grosso (aggiungere un cucchiaio di sale ogni 150 cc di acqua.) in una pentola d’acciaio (quelle smaltate potrebbero macchiarsi) e aggiungere un po’ di bustine di (per es.) the; più se ne mette e più carico viene il colore.
Poi mettere dentro la tela, io la faccio bollire una mezz'oretta, poi spengo il gas e la lascio in ammollo qualche ora: più si lascia e più il colore viene scuro (per avere l'arancione della tela che ho usato per lo schema col gufo l'ho lasciato tutta la notte in ammollo). A questo punto togliere la tela, sciacquarla sotto l'acqua fredda finché non scende limpida, e il gioco è fatto! Alla fine la tela risulterà più chiara del colore dell'acqua di ammollo, visto che viene risciacquata. Questo metodo di tintura è adatto per lavori che poi non dobbiamo lavare, perchè anche se il colore si fissa col sale quando viene lavato un pò scolora

Personalmente ho tinto col caffè, col the, con lo zafferano (ma nn conviene perchè è caro), con la curcuma e con le foglie di ortica.
Vi faccio un piccolo riassunto dic osa si può usare a seconda di che colore si vuole ottenere:

Toni del marrone
- the normale
- caffè
- mallo di noce
- nescafè
- the earl gray

Toni del verde
- bacche di ginepro (=tela verde/grigio)
- spinaci
- ortiche
- cipolle rosse fissate con bicarbonato

Toni del giallo/arancio
- the alla menta (=tela giallina)
- zafferano (=tela giallo intenso/arancio)
- curry (=tela gialla)
- curcuma (=tela arancione)
- foglie di betulla
- bucce di cipolla
- erica

Toni del rosa/rosso/viola
- karkadè: attenzione, colora molto
- vino (sia a caldo che a freddo) (=tela sul viola/grigio oppure rosso/viola scuro)
- barbabietola (=tela rosso rubino)
- radice di robbia (=tela rosso mattone)
- ibisco (=tela rosa)
- bucce di cipolle gialle (=tela rosa)

Toni del grigio/azzurro/blu/viola
- infuso al mirtillo
- indaco
- fiori di malva (=tela grigioazzurro)
- decotto di foglie di cavolo rosso (=tela azzurro carta da zucchero)
- vino (sia a caldo che a freddo) (=tela sul viola/grigio oppure rosso/viola scuro)

Altri ingredienti che possiamo usare:
- hennè con ammoniaca (=tela nera)
- the verde
- the + caffè solubile
- frutti di bosco
- tutto ciò che vi suggerisce la fantasia

Tenete presente che una volta asciutto il tessuto risulta più chiaro.
Generalmente per ogni 25 gr di filato o tessuto è necessario usare 25 gr di foglie, bacche o fiori; oppure 50-75 gr di scorza o corteccia; oppure 15 gr di spezie, tè o caffè.
Le sostanze coloranti possono essere pestate oppure sciolte o raccolte in una garza, per poi essere messe in una pentola e coperte appena di acqua. Fiori e bacche devono essere lasciati in infusione per una intera notte, gambi e foglie per tre giorni, parti legnose per una settimana. I gusci di noce devono invece essere lasciati nell'acqua per un intero mese.

Colore uniforme o sfumato
Se volete un colore uniforme, la tela va lasciata “piatta”; invece per avere delle tele sfumate bisogna legarle (es. con due elastici nuovi e trasparenti stretti stretti o con lo spago) oppure fare un nodo oppure farle a pallina stropicciandole e lasciandole così.

Nessun commento:

Posta un commento

Primo esperimento di cucito....

 Un primo esperimento con la macchina da cucire...